Oggi é il giorno della cultura ungherese

L’inno nazionale della Repubblica d’Ungheria è opera di Ferenc Kölcsey (1790-1836), mentre la musica è stata composta nel 1844 da Ferenc Erkel. Kölcsey ha migliorato il suo manoscritto il 22 gennaio in 1823. Dal 1989 (l’anno del cambiamento del regime) festeggiamo la cultura ungherese il 22 gennaio.

L’inno ungherese é insolito, perché é una preghiera a Dio, piuttosto che una poesia dell’orgoglio nazionale. Himnusz (l’inno) fu adottato nel 1867, nel anno della formazione Impero austro-ungarico.

Adesso Vi mostriamo la traduzione, leggetelo e ascoltatelo con piacere!

Traduzione poetica

1ª Strofa
Benedici Iddio il Magiar,
Con dovizie e buon umor,
Su di lui stendi Tua man,
se combatte l’invasor.
Sorte avversa chi subì
Goda alfin anni miglior
Già il Magiar espiò
Della storia amaro duol.

2ª Strofa
Conducesti al sacro suol
De’Carpazi il nostro stuol,
Grazie a Te patria trovò
La nazion di Bendegúz.
Dove l’onde scorrono
Di Danubio e Tisza,
Prosperano i prodi figli
Del condottiero Árpád.

Traduz. Paolo Agostini (2001)

Proseguimento qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Himnusz

YouTube video qui: https://www.youtube.com/watch?v=L1L4e4Nifts